1° SUPERCAZZOLA DAY

18 Novembre 2015 Amici Miei compie 40 anni e la parola supercazzola, vero tormentone del film, entra di diritto nel vocabolario della lingua italiana Zingarelli.

Il termine, nato come “nonsense” che il conte Mascetti, alias Ugo Tognazzi, e i suoi amici pronunciavano alle vittime dei loro scherzi, entra nel dizionario con la seguente definizione lessicografica: «Parola o frase senza senso, pronunciata con serietà per sbalordire e confondere l’interlocutore».

A tre anni esatti di distanza la pagina facebook del Conte Raffaello “Lello” Mascetti con la collaborazione della Manifattura Tabacchi hanno pensato ad una giornata per celebrarla e presentare una nuova linea di magliette ad essa dedicata.

Un modo di dire molto popolare a Firenze che diventa un giovane brand di abbigliamento (t-shirt, felpe, gadget) che nasce servendosi delle migliori aziende manifatturiere per creare un prodotto di ottima qualità e portando con sé un nuovo concetto, semplice e alla portata di tutti, il progetto Supercazzola racchiude l’ironia e l’irriverenza tipicamente toscana dei cinque amici della famosa commedia (diventata poi un cult) con i vari Mascetti, Perozzi, Melandri, Necchi e Sassaroli, trasformando famose frasi e citazioni (e.g. “come se fosse antani”) in loghi vivaci e frizzanti.

Il brand Supercazzola ha l’obiettivo di crescere continuamente attraverso molteplici collaborazioni e da qui l’idea di creare un primo Supercazzola Day in un locale come la Manifattura Tabacchi all’insegna dell’Amarcord e solo con bevande italiane, venendo catapultati in un’atmosfera d’altri tempi con specchi, luci soffuse, arredi che sembrano presi dal set del film per una serata dove i cocktail inventati di sana pianta per l’occasione faranno da padroni in una versione Amici Miei: dal Supercazzola Mule, all’Antani Perfect, dal Quintana o Setta al mitico Rinforzino.. il tutto in pieno stile “manufatturiero” nella splendida piazza di San Pancrazio al centro di Firenze, onorando quei favolosi anni in cui i film sono ambientati e da cui non sappiamo staccarci! 

Etichettato ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *